PerfectBook: il primo motore di ricerca emozionale per il tuo libro perfetto

0

Quante volte vi sarà capitato di finire un libro e porvi la domanda: e adesso cosa leggo?

Spesso terminata una lettura, ci apprestiamo a fare ricerche su ricerche, girovaghiamo per librerie e store online, il tutto per trovare cosa leggere, per scovare il libro perfetto. Proprio con l’intento di aiutare i book lovers nella loro estenuante ricerca, Andrea Vassallo Margherita Bauducco hanno ideato PerfectBook, il primo motore di ricerca emozionale.

Non vi spaventate, non è niente di fantascientifico ma si tratta di un’iniziativa davvero innovativa tutta italiana. In breve, PerfectBook è uno speciale motore di ricerca che in base ad alcuni parametri altamente personali è in grado di segnalare il libro perfetto per i vostri momenti di lettura quotidiana.

Non vi ho convinto o siete interessati a saperne di più? Tranquilli, oggi abbiamo il piacere di ospitare Andrea Margherita. Nell’intervista seguente i fondatori di questo fantastico strumento online risponderanno a tutte le vostre curiosità.

Andrea e Margherita, benvenuti e grazie per essere nostri ospiti. Sentite un po’, ma cos’è PerfectBook? Come nasce questo progetto?

Andrea: Ciao Giuseppe, siamo contenti che tu ti sia interessato al nostro giovane progetto. PerfectBook è un motore di ricerca emozionale che aiuta i lettori a trovare il libro più adatto per te o per una persona a cui desideri fare un regalo. Diversamente dai classici Amazon o IBS, in PerfectBook il punto di partenza per la ricerca è il lettore, con le sue caratteristiche personali ed il suo stato d’animo del momento.

andrea vassallo

Andrea Vassallo

L’idea alla base di PerfectBook nasce dall’esigenza personale di avere uno strumento da interrogare ogni qual volta si sia indecisi su quale libro leggere o si voglia fare il “regalo perfetto”. La novità è l’astrazione dei risultati dalle preferenze e dalle letture pregresse di chi esegue la ricerca, perché spesso si tende a regalare un libro partendo dal nostro gusto personale.

Quali criteri utilizza il motore di ricerca per indicare il “libro perfetto”?

Margherita: Se andate su PerfectBook e selezionate “Cerca” potrete descrivere il vostro stato d’animo del momento, i vostri interessi, il genere preferito, la vostra età ed il sesso. Inoltre potrete decidere se limitare la ricerca ai soli autori italiani oppure no. L’algoritmo elabora i dati e presenta al lettore un massimo di dieci libri più affini alle caratteristiche definite. PerfectBook è stato progettato in modo da essere semplice ed intuitivo, leggero e veloce.

Come selezionate i libri da inserire all’interno del database?

Margherita: I libri presenti nel nostro database derivano in parte da letture personali nostre e dei nostri collaboratori, in parte dalle case editrici che vogliono inserire i propri libri su PerfectBook ed in parte dalla collaborazione con il blog CriticaLetteraria, il quale fornisce anche le recensioni fruibili direttamente ai lettori tramite il nostro motore di ricerca. In alcuni casi invece sono gli stessi scrittori a contattarci. La bellezza di tutto ciò è che accanto ai grandi titoli si possono trovare delle piccole perle, con minore notorietà ma di ottima qualità. Noi vogliamo stupire il lettore regalandogli nuovi spunti su misura.

M

Margherita Bauducco

PerfectBook, oltre a consigliare il libro più adatto al lettore, rimanda l’utente ai maggiori store. Inoltre, ogni risultato è accompagnato  dalla recensione dell’opera. Vi sentite una sorta di “libraio digitale”?

Andrea: Al termine di ogni ricerca il lettore ha la possibilità di leggere con un semplice click una recensione del libro, guardarne il booktrailer ed acquistarlo al prezzo più vantaggioso confrontando i principali store online. Noi ci sentiamo come un “libraio 2.0” perché al centro del nostro progetto mettiamo il lettore, con le sue esigenze e la sua personalità, cercando di aiutarlo ad orientarsi nell’immensa offerta editoriale di oggi.

Accanto alla ricerca del libro, troviamo le gocce d’emozioni. Cosa sono?

Margherita: In aggiunta alla ricerca classica, abbiamo introdotto le “Gocce di emozioni”, un modo semplice e giocoso per avviare una ricerca in base al proprio stato d’animo del momento. Il termine “gocce” l’abbiamo preso in prestito dalla medicina, pensando e credendo che in molti casi un buon libro possa essere un’ottima cura e fonte di benessere per le persone. I “libri che fanno stare bene” è un hashtag che usiamo spesso sui nostri social, proprio per ricordare come un libro possa essere fonte di evoluzione interiore.

La homepage di PerfectBook ospita una bella citazione. Ma il mese scorso la frase era diversa. Ci dovete forse spiegare qualcosa?

Andrea: PerfectBook è nato con l’obiettivo di essere il più possibile semplice, dinamico e vicino ai lettori e per questo abbiamo pensato di lasciare che i nostri stessi lettori possano scegliere la prossima homepage votando ogni mese la loro citazione preferita all’interno di un contest che proponiamo su tutti i nostri canali social. Ogni contest è dedicato ad una nazione ed ai suoi scrittori, scegliendo alcune delle loro citazioni che preferiamo.

PerfectBook è una bella e giovane realtà imprenditoriale tutta Italiana. Quali sono state le difficoltà per avviare un progetto così ambizioso?

Andrea: Il nostro progetto è sicuramente molto ambizioso, lo sappiamo, soprattutto perché siamo solo all’inizio e sono davvero molte le innovazioni che stiamo sviluppando, che usciranno a breve, e quelle che sono in programma per gli sviluppi successivi. Il nostro obiettivo è diventare per i lettori una piacevole abitudine, per necessità o per la semplice curiosità di conoscere quali libri potrebbero essere consigliati in una particolare situazione.

Il primo vero scoglio è stato però rendere reali tutte le idee che avevamo in mente costruendo un mezzo che fosse ovviamente robusto ed efficace ma anche il più possibile semplice ed intuitivo, per qualsiasi lettore di qualsiasi fascia d’età.

Una volta costruito PerfectBook, la seconda più grande difficoltà è stata il popolamento del database dei libri. Inizialmente siamo partiti dai libri letti da noi e dai nostri collaboratori ma abbiamo subito notato che la nostra idea attraeva un numero sempre maggiore di autori e case editrici e questo ci ha permesso di migliorare sempre più la qualità dei risultati delle ricerche.

Una domanda che facciamo spesso ai nostri ospiti riguarda l’infinita battaglia tra ebook e cartaceo. Voi da che parte state?

Margherita: Noi pensiamo di trovarci nel mezzo, o meglio, in entrambe le parti. Il fascino di un libro cartaceo è indiscutibile, la bellezza di girare le pagine e sentire il libro tra le proprie mani è difficile da sostituire attraverso una tecnologia digitale. D’altra parte, per noi che di libri ne leggiamo davvero molti, gli ebook sono una vera comodità perché possiamo farne stare a centinaia in un unico dispositivo e possiamo distribuirli rapidamente al nostro team di lettori senza le lunghe attese della spedizione postale. Se dovessimo però scegliere tra i due formati, pur essendo giovani siamo ancora molto legati alla tradizione ed al cartaceo.

Il momento di scrivere cerca di dare spazio ad autori emergenti che utilizzano le nuove tecnologie digitali per le loro pubblicazioni. Tra questi spiccano quelli che hanno scelto la via del self publishing. Chi non ha alle spalle una casa editrice può comunque vedere il proprio lavoro inserito nel database di PerfectBook?

Margherita: All’interno di PerfectBook si possono trovare libri di piccole, medie e grandi case editrici. Al momento nel nostro database non sono ancora presenti libri autopubblicati perché, data la vastità del panorama  editoriale italiano, abbiamo preferito iniziare dando la precedenza alle case editrici tradizionali (non a pagamento, no EAP). Siamo però in contatto con alcune realtà editoriali che si occupano di fare scouting all’interno dei canali di self-publishing. Osserviamo comunque con attenzione ed interesse i cambiamenti del panorama editoriale italiano.

Andrea e Margherita, la nostra chiacchierata termina qui. Grazie per la disponibilità e la gentilezza. Auguriamo il meglio a voi e al fantastico PerfectBook.

Andrea e Margherita: Grazie a te per averci concesso di raccontare PerfectBook e tutti gli aspetti che sono parte integrante del nostro progetto! Ricordiamo che chiunque voglia contattarci può farlo senza problemi all’indirizzo info@perfectbook.it.

In conclusione

Adesso non avete più scuse per non sapere cosa leggere! PerfectBook è una grandissima innovazione nata dal talento di due giovani italiani che presto diventerà una solida realtà per ogni lettore appassionato. Correte a provarlo e a trovare il libro perfetto per voi. Come sempre, potete lasciare un vostro parere o raccontarci le vostre esperienze nel box dei commenti.

Condividi questo articolo Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page
The following two tabs change content below.

La Redazione

La Redazione pubblica gli articoli sul sito. Ogni post è siglato o firmato dal rispettivo autore.

E tu cosa ne pensi?