Feud: Bette and Joan

0

Dopo i successi di American Horror Story e American Crime Story: The People vs. O.J. Simpson, Ryan Murphy torna a far parlare di sé con un nuovo spin-off.

Feud, la cui prima stagione è intitolata Bette and Joan, si ripromette di raccontare le più chiaccherate faide tra personaggi famosi. Bette and Joan ripercorre la storia dell’astio fra Joan Crawford e la sua co-protagonista Bette Davis durante le riprese del film Che fine ha fatto Baby Jane?. Il progetto prevede che la seconda stagione tratti del rapporto tra Lady Diana e suo marito Charles.

Bette and Joan, di cui sono andati in onda solo pochi episodi, promette di diventare un nuovo successo firmato da Murphy. In perfetto stile Murphy, ritroviamo la sua interprete per eccellenza, Jessica Lange, che ritrae la tormentata e ambiziosa Joan. Dopo il successo planetario e l’Oscar, la star ormai attempata e alla fine della sua carriera si lancia nel progetto di un film horror, che affida all’amico Bob Aldrich (Alfred Molina). Perfettamente cosciente che il film potrebbe essere un flop devastante, sceglie come co-protagonista l’odiatissima Bette Davis; spera in questo modo di risalire le vette di Hollywood, ma soprattutto di guadagnare finalmente il rispetto della collega che tanto ammira.

Bette Davis è una donna complicata e affascinante ed il suo personaggio doveva necessariamente essere interpretato da un’attrice altrettanto caparbia e fascinosa: Susan Sarandon si rivela una donna poliedrica e sicuramente convincente. Dare vita a persone realmente esistite non è mai facile, ma lo è ancora meno quando queste erano – e sono – star del calibro della Davis.

Lange e Sarandon sono sottoposte a una doppia pressione, poiché sono costrette a recitare anche scene del cult Che fine ha fatto Baby Jane?. Il film, che viene considerato una pietra miliare dell’horror psicologico fu reso ancora più convincente dal palpabile odio che correva tra le due attrici.

In sé, la serie è ben fatta e articolata come tutti i prodotti di Murphy, ma ha una marcia in più rispetto alla capostipite American Horror Story. Quest’ultima è spesso ripetitiva nelle sue trame, nonostante siano sempre diverse; gli episodi spesso sono noiosi e i personaggi altrettanto. Al contrario Bette and Joan è sempre nuovo, ha sempre sviluppi caratteriali emozionanti e protagoniste accattivanti.

Tra Lange e Sarandon non saprei scegliere: grandiose, maestose e, soprattutto, degne delle grandi dive che interpretano.

Tra Crawford e Davis: Bette Davis, ieri, oggi e per sempre. 

Condividi questo articolo Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someonePrint this page
The following two tabs change content below.
Linda Moncado

Linda Moncado

Nata il 13 settembre 1993 a Vimercate. Ho vissuto e frequentato le scuole nel piccolo paese brianzolo dove mia madre aveva un bar, da cui osservavo l'umanità. Ho frequentato il Liceo Linguistico a Monza. Sogno di fare la scrittrice da quando ero bambina e mi sono innamorata de Il richiamo della foresta di Jack London. Oggi i miei modelli letterari sono F.S. Fitzgerald, Hemingway e Garcia Marquez.

E tu cosa ne pensi?